micro influencer

Micro Influencer e sviluppo del turismo

Micro Influencer: chi sono queste nuove figure e perché sceglierle

Tutti i proprietari di siti o di qualsiasi tipo di attività vogliono sponsorizzarla sui social e il più possibile in rete.

Negli ultimi anni però è sorta una nuova figura professionale, che ormai viene indicata anche con un termine apposito.

Si chiama “Micro influencer” e si occupa proprio di pubblicizzare qualsiasi attività o simili, muovendosi al meglio tra i social network.

Addirittura sembrerebbe che sia più vantaggioso rivolgersi ad un micro influencer, rispetto ad influencer molto conosciuti e molto famosi.

Micro Influencer: chi è esattamente?

Si tratta di una nuova figura professionale e a quanto pare, come emerge dalle prime analisi che gli esperti sono riusciti ad effettuare, sempre più persone si rivolgono a lei.

Si chiama “micro influencer” e ha delle differenze notevoli con il ruolo del classico “influencer”, ovvero di colui o colei che ha al suo seguito tantissimi follower, ed è in grado quindi di diffondere molte informazioni o fare pubblicità.

Il “micro influencer” prima di tutto non è conosciuto come i grandi influencer, perché ha meno fan rispetto a loro.

È proprio questo però uno dei vantaggi che dovrebbe spingere chi vuole sponsorizzare la propria attività lavorativa o il proprio sito, a contattare un micro influencer.

Essendo meno famoso, è anche più accessibile ed è facile poterlo contattare e chiedergli di eseguire un determinato tipo di campagna pubblicitaria per il proprio brand.

Se si vuole una dimostrazione numerica, si possono citare alcune percentuali emerse da alcuni studi. Sembrerebbe che un micro influemcer ha l’8% in più di essere coinvolto per richieste lavorative, rispetto all’1,7% di un influencer famoso, meno raggiungibile.

Insomma, la nuova figura professionale è in grado di attirare diversi utenti sulla rete e di solito ha diversi profili su più di un social network. Si tratta infatti di un vero e proprio esperto di questo tipo di canali di comunicazione.

Secondo gli esperti, sembrerebbe che in media un micro influencer, per essere tale, debba avere almeno dai 1000 follower fino ad un massimo di 100000 circa.

Di certo non si può affermare che si tratti di un numero esiguo, anche se pur sempre minore rispetto a quello che hanno gli influencer famosi. Questi infatti possono raggiungere anche diversi milioni di seguaci.

micro influencer

I vantaggi di rivolgersi ad un micro influencer

Oltre al fatto di essere più accessibili perché meno famosi rispetto agli influencer che si vedono anche in TV, i micro influencer sembrerebbero essere anche più diretti verso il target.

Con questo termine si intende il tipo di pubblico a cui ci si vuole rivolgere per pubblicizzare qualcosa oppure per diffondere un certo tipo di informazione.

Il micro influencer, dato che avrà un numero più ristretto di fan, molto probabilmente avrà modo di conoscerli meglio e di essere più efficace nella diffusione delle info.

I vantaggi che stanno spingendo sempre più persone ad affidarsi ai micro influencer piuttosto che a quelli famosi, chiamati anche “macro”, non terminano qui.

Un altro fattore positivo da citare è il fatto che i primi, essendo meno conosciuti, forse sono anche più credibili.

Può darsi infatti che le persone che leggono i loro post, che magari descrivono i benefici che può apportare un determinato prodotto, tendano ad essere più propense ad acquistarlo.

Tale fiducia è destata dal fatto di credere che magari quel micro influencer abbia davvero provato quella determinata crema, e magari ha constatato di persona i suoi vantaggi.

Insomma, la figura del micro influencer a quanto pare riuscirebbe a creare un rapporto di fiducia più consolidato e più forte tra se stessa ed il suo pubblico, rispetto ad un influencer famoso.

Oltre a questo, non si può evitare di parlare del vantaggio economico. I macro tendono a chiedere cifre anche molto elevate per la diffusione di un solo post, cosa che non avviene con i micro.

Costoro infatti tendono a chiedere in media la metà del prezzo di solito richiesto da influencer famosi.

Di solito si stima che un macro possa richiedere intorno ai 500 dollari per un solo post, mentre un micro ne chiede la metà, ma anche meno.

Insomma, sembrerebbe che sia più vantaggioso contattare queste nuove figure professionali, piuttosto che rivolgersi ad influencer molto famosi, che magari sono anche poco accessibili e più costosi.

Vuoi suggerire nuovi argomenti ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *